Trading Hero: Intervista a Gianluca Ferrante – 25.000€ in 4 Mesi

di Andrea Unger

Vuoi più aiuto? Prenota oggi la tua consulenza GRATUITA con il nostro team!

Definiremo una strategia che ti permetterà di avere tutto quello che ti serve per guadagnare costruendo e operando il tuo portafoglio di strategie automatizzate... Rispondi a qualche domanda nel nostro questionario e poi scegli giorno e ora più adatti a te.

PRENOTA ORA LA TUA CONSULENZA STRATEGICA >>

In questa intervista, il nostro studente Gianluca parla della sua avventura nel mondo del trading e della sua esperienza con la Unger Academy.

Gianluca ha appena raggiunto un obiettivo importante: ha guadagnato i suoi primi 25.000€ usando il metodo che ha appreso nel nostro percorso formativo.

Devi sapere che Gianluca si occupa di trading da svariati anni. Come spiega nell’intervista, ha sempre cercato di sviluppare delle fonti di reddito aggiuntive alla sua attività principale e questo lo ha portato a scoprire il trading.

Come molti, ha iniziato ad operare con un approccio discrezionale. E se la cavava anche piuttosto bene! Era molto bravo a trovare i punti di ingresso e nonostante qualche difficoltà con le uscite, i guadagni erano sempre superiori alle perdite.

Tuttavia c’erano alcuni problemi. Gianluca infatti faceva molta fatica a trovare il tempo per monitorare i mercati e non gli piaceva il fatto di non poter seguire più di 3 o 4 mercati alla volta.

E poi c’era l’incertezza, il fatto di “essere vittima degli eventi”, di lavorare tanto per capire come funziona un mercato e ritrovarsi con in mano un pugno di mosche a causa di qualche evento imprevisto.

Guarda l’intervista per scoprire di più sulla storia di Gianluca e sui suoi risultati!

Buona visione 😊

Trascrizione

Ciao a tutti! Sono Valeria della Unger Academy e oggi è qui con me Gianluca, uno dei nostri migliori studenti che ha guadagnato 25.000€ in 4 mesi arrivando a raddoppiare il suo capitale iniziale, quindi non a caso è il nostro nuovo Trading Hero. Ve lo presento subito, ciao Gianluca e benvenuto!

Ciao Valeria, buongiorno a tutti.

Ciao. Come prima cosa ti chiedo:

Parlaci un po' di te, cosa fai nella vita e di cosa ti occupi?

Beh dunque, diciamo che la mia vita professionale è sempre stata vicina al mondo informatico. Anche se poi quando si cita l'informatica si pensa subito alla programmazione, in realtà ne sono sempre stato molto lontano. Il mondo informatico è talmente vasto che mi sono occupato di grafica, grafica 3D e poi, soprattutto del mondo infrastrutturale. Infatti, 12 anni fa ho fondato l'azienda in cui attualmente occupo la mia attività principale e dove abbiamo anche un nostro data center. Ci occupiamo delle infrastrutture informatiche dei clienti soprattutto settore industriale.

Questo oggi rappresenta la mia principale occupazione, poi del futuro non v'è certezza.

Vedremo come andrà!

Quale problema avevi prima di aderire al nostro programma?

Allora, diciamo che saltuariamente nel corso della mia vita ho sempre fatto del trading, ovviamente discrezionale. Devo dire anche con risultati positivi. Ho continuato a farlo perché non ho mai perso dei soldi o comunque quelli che perdevo erano minori di quelli che guadagnavo. Diciamo che con il mio lavoro ho la possibilità di stare comunque molte ore davanti al computer, però non a seguirne gli andamenti sui grafici. Ma soprattutto ultimamente mi sono avvicinato al mondo delle cripto, negli ultimi anni, e ho notato comunque che gli eventi in cui bisognava agire succedevano sempre di notte. E quindi l'impossibilità di stare costantemente attaccato al monitor è stato uno dei miei limiti principali.

Devo dire anche che ho sempre identificato con una certa precisione i punti di ingresso con ottimi risultati. Ma ho avuto sempre delle grandi difficoltà invece ad uscire, vittima del convincimento delle proprie opinioni, un po' di egoismo, e quindi... Probabilmente capiterà a molti trader discrezionali, però di fatto io entravo bene ma uscivo male. Quindi questi sono i due fattori scatenanti. L'altro aspetto non secondario è che comunque seguendo i titoli sul monitor non se ne possono seguire una grande quantità. Quindi succedeva che alla fine seguivi 3 o 4 asset e facevi molta fatica.

Uno dei motivi scatenanti per cui ho deciso di abbandonare questo metodo… Devo dire che devo ringraziare Elon Musk per questo, perché l'anno scorso durante il primo il ritracciamento di Bitcoin, io avevo identificato il punto esatto di ritracciamento. Ero convinto, stavo iniziando a guadagnare. Una mattina mi sono svegliato e ho scoperto che Elon Musk aveva modificato la sua firma su Instagram e ho perso tantissimi soldi. E questo per me è inaccettabile.

Come mai hai scelto di aderire proprio al nostro programma rispetto a qualsiasi altro programma in circolazione?

Allora, io ho sempre cercato di verificare le fonti. Viviamo in un'epoca in cui l'informazione è veramente sovrabbondante e quindi più che informarsi su ciò che ci viene detto bisogna informarsi su chi ce lo dice. Ed è molto più importante analizzare la fonte che la notizia in sé. Quindi ovviamente quando ho sentito parlare di Andrea, mi sono informato sulla sua storia. La sua storia è costellata di fatti concreti e quindi ho pensato che una persona che avesse il suo passato, che avesse raggiunto quei risultati, non avesse motivo per dire delle cose che non corrispondessero al vero.

Il secondo motivo è che le cose che diceva, che dite voi di Unger Academy, tutto il team, sono delle informazioni molto realiste. Nessuno ha mai fatto promesse che non si possono raggiungere, promesse di arricchimento, e tutti hanno sempre parlato di un grossissimo impegno. E questa tra l'altro è una delle cose che non riuscivo a capire. Tutto questo impegno, questo studio che era necessario, non mi è stato chiaro fintantoché non ho aperto il programma del corso. E questa è una delle caratteristiche principali che mi ha stupito del corso. La vastità delle tematiche che bisognava studiare e delle cose che io non sapevo, ed erano veramente tantissime. Comunque, di fatto i motivi principali sono questi. Quindi il messaggio che è stato proposto ma soprattutto la verifica della fonte. Per me è stato fondamentale.

Hai fatto un po' di ricerca online, hai guardato magari qualche intervista di Andrea? 

Ne ho viste parecchie, devo essere sincero. Non è tanto per la quantità di denaro che avrei investito nell'acquistare un percorso formativo. Per me valeva molto di più il tempo, il mio tempo, che avrei dovuto investire per seguire quel programma. E quindi credimi che di interviste di Andrea ne ho viste veramente tante. Non volevo improvvisare. Volevo fare la scelta giusta e mi sono informato molto sulla sua storia e su quello che ha fatto nella vita, e quindi mi sono mosso in questa maniera.

Se devo essere sincero ho avuto una brevissima esperienza di trading algoritmico l'anno scorso. Perché mi sono avvicinato a questo mondo, o volevo avvicinarmi per lo meno, e ho cercato di mettere insieme le informazioni che ho trovato nel web. Ho provato a utilizzare anche delle piattaforme open source. Visto che come ho detto prima, del mondo informatico la programmazione non è il mio punto forte, ho avuto diverse difficoltà. Però devo dire anche che la piattaforma che avevo scelto era inappropriata, sia per le difficoltà di programmazione sia per la difficoltà o l'esattezza del backtesting. Quindi il valore che io ho dato a questo percorso formativo non è soltanto legato alle informazioni che vengono trasmesse, ma per iniziare questo percorso è necessario fare uno svariato numero di scelte che mi sarebbero costate mesi se non anni di esperienza. Scegliere il broker giusto, scegliere la piattaforma giusta, scegliere il fornitore di dati, scegliere ovviamente poi tutto l'approccio. Non è di secondaria importanza questo aspetto, perché tra l'altro io nel training discrezionale avevo provato anche diverse piattaforme. Lasciando perdere quelle che vantavano le commissioni zero dopo che si diventa un po' più tecnici in questo ambiente, io mi ricordo la prima volta che mi approcciai, ho iniziato a studiare il Crude Oil e a studiare un sistema per il Crude Oil, e quindi anche a lanciare i primi ordini, e ho visto la differenza bid-ask che c'è sul broker che utilizzo adesso rispetto alle piattaforme che usavo nel passato. Il delta è imbarazzante, quindi citare zero commissioni con differenze bid-ask di quel livello è veramente borderline sulla truffa. Quindi partire con il broker giusto e con la piattaforma giusta è veramente un qualcosa di grosso valore.

C'è qualcosa in particolare nel nostro programma che ti ha davvero aiutato? Cioè perché è stato così efficace per te, nel tuo caso?

Innanzitutto, quello che ho appena citato: la scelta degli strumenti. Questa scelta avrebbe necessitato mesi se non anni di test, studi, esperienze. L'altra cosa che prima di iniziare il corso continuavo a chiedermi è come era possibile che il metodo fosse trasmissibile. Mi ha stupito il fatto che, se non qualche piccolo esempio di sistemi che vengono rilasciati durante il corso e vengono spiegati, la cosa incredibile è che ti venga spiegato il modo in cui fare i tuoi. E questo è di fondamentale importanza perché ognuno ha una situazione personale molto diversa, perché attraverso i parametri del sistema io posso decidere il mio tasso di aggressività, il mio livello di rischio. E quindi lo fai veramente tu quel sistema. E quindi capisco perché usare il sistema di qualcun altro non avrebbe senso, perché non è adatto alla mia situazione personale. Quindi questa è una delle caratteristiche che durante il corso ti stupiscono.

Dopo aver applicato quanto appreso nel programma, quindi dopo aver studiato e applicato il metodo, che risultati hai raggiunto? Parlaci un po' di quello che ho anticipato inizialmente.

Allora, intanto quelli più entusiasmanti sono quelli che tu hai citato all'inizio. Io in meno di 4 mesi ho raggiunto una performance in percentuale che superava il 110%, però non è il numero in sé ad essere interessante, ma il modo in cui è stato ottenuto. Cioè lavorando con almeno 7-8 asset in cui, in entrambi, in tutti gli asset, avevo almeno uno o due sistemi.

Quindi è stato frutto di qualche centinaio di operazioni che sommate hanno prodotto quel risultato. Anche nel passato mi è capitato in modo fortuito di fare delle ottime performance, ma mai costruite in maniera così granulare. E anche dopo questo picco di equity che ho raggiunto, ovviamente come tutti i trader vivo in ritracciamento, ma il ritracciamento è assolutamente quello che mi potevo aspettare da quell'andamento. Quindi adesso sono ripartito e mi sto di nuovo avvicinando a quel picco di equity. E ciò rafforza ancora il risultato che è stato ottenuto. La performance così elevata è legata al fatto che io ho scelto (e qui magari Andrea potrebbe anche bacchettarmi) anche quando i miei sistemi vanno a mercato il margine richiesto era molto vicino al mio capitale utilizzato. Mentre tipicamente Andrea spiegava che lui arriva a un terzo o a metà. Però è anche vero che questo fa parte di una scelta personale, nel senso che ognuno sceglie un capitale di partenza. Il capitale di partenza non dico che… è brutto sentirsi dire "sono disposto a perderlo" però di fatto è così. Quando tu metti del capitale nel trading sai che la tua curva di equity può iniziare in su o può iniziare in giù, e quindi bisogna essere consapevoli.

So che questo traguardo è piuttosto recente appunto, come hai detto. Ma come è cambiata la tua vita da quando hai raggiunto questo risultato?

Nell'ambito professionale io ho sempre cercato, nella mia vita, di costruire diverse fonti di reddito. Quindi dall'attività principale che occupa la maggior parte del tempo che tu decidi di dedicare al lavoro ad attività dove magari metti soltanto del capitale, ad attività che sono miste e attività occasionali. Ecco, quello che è cambiato è che il trading è diventato di fatto una componente del mio reddito statica e non più occasionale, dove il tempo che devo dedicare a questo... Tra l'altro è così, gliene ho dedicato tanto, perché è inutile nasconderlo. Io ho questa attività che mi portava via molto tempo e quindi questo corso io l'ho affrontato comunque la sera, durante la notte. Quindi per due o tre mesi io ho veramente studiato tantissimo.

Ovviamente ero fortemente motivato, per la qualità del materiale che trovavo e perché man mano che studi non vedi l'ora di mettere in pratica, ma per mettere in pratica sai che deve terminare. E quindi ero molto accelerato in questo. Detto ciò, io adesso i sistemi che ho in produzione potrei anche non seguirli, e di fatto succede abbastanza così. Nel senso che io guardo le mie piattaforme sicuramente una volta al giorno ma per pochi minuti. Ci sono anche delle giornate di lavoro molto intenso dove io non le guardo per niente. Sicuramente mi dedico al riavvio settimanale nel weekend, ecc. Però di fatto potrei andare avanti così. Però i risultati ottenuti fanno sì che io ci voglia investire dell'altro tempo, e quindi vorrei magari inserire più capitale, vorrei continuare il mio percorso di studi, e quindi far sì che questa componente del mio reddito possa occupare una porzione più importante di quella che occupa oggi.

Direi che siamo sulla buona strada.

Dove pensi che saresti in questo momento se non ti fossi deciso a scegliere di aderire al nostro programma?

Penso che sarei dal medico a farmi prescrivere un po' di antiacido perché con le uscite di Elon Musk degli ultimi mesi guarda... Forse mi sarei magari un po' allontanato dal mondo del trading perché chi non ha un approccio di questo tipo ne è vittima. Ecco, quello che io non sopportavo è essere vittima degli eventi. Adesso ci rido sopra perché ho risolto questo problema, ma credimi che quando è successo è stato molto frustrante. Cioè seguire un titolo per molto tempo, identificare i punti precisi di ingresso, seguirlo ancora e verificare che hai fatto la scelta giusta, e poi di punto in bianco gli eventi distruggono tutto questo lavoro.

È frustrante.

Sì, è veramente molto frustrante. Ecco questa cosa che è cambiata non è da poco. Questo è un traguardo importantissimo, cioè riuscire a approcciare in maniera scientifica questo mondo vuol dire distaccarsene da un punto di vista emotivo. Questo è un risultato incredibile perché comunque l'emotività, oltre a darti frustrazione ti impedisce anche di concentrarti in altre cose. Ti disturba l'attenzione mentale e questo è deleterio.

Sì assolutamente.

Come ultima cosa ti chiedo: cosa diresti magari a chi si ritrova a guardare questa intervista ed è indeciso se aderire o meno al programma della Unger Academy?

Mah, quello che posso consigliare è che se alcuni dei problemi che magari io ho citato durante questa intervista, tipo il fatto dell'emotività, il fatto del non essere davanti al monitor nel momento in cui succedono gli eventi, se qualcuno si ritrova in questo ambito sicuramente può trovare una soluzione a tutto ciò. Io l'ho trovata e ne sono molto molto contento. Perché mi stavo veramente allontanando dal mondo del trading e mi dispiaceva perché è un mondo che mi appassiona e che in qualche modo mi attrae. L'altra cosa che mi sento di dover dire è che il programma di studio è davvero impegnativo. Quindi questo da una parte fa sì che l'investimento sul piano formativo valga esattamente tutti i soldi che vengono chiesti per la vastità dei contenuti. Ognuno magari ha delle competenze che lo possono aiutare in alcune fasi. Per esempio, la mia competenza infrastrutturale ha fatto sì che il modulo di programmazione dell'infrastruttura per me fosse più facile da superare. L'installazione della VPS, della piattaforma, la configurazione dell'ambiente: per me è stato molto semplice. Poi io gioco un pochino in casa con la VPS perché ho un data center mio quindi l'ho costruita in casa mia. Però per esempio, per contro, io non avevo assolutamente nessuna base di programmazione. Zero. E quindi magari ci può essere qualcuno che a differenza mia la programmazione la mastica. Quindi ognuno ha delle particolarità che lo possono aiutare in questo percorso, però il percorso è fatto da intanto una fortissima tenacia e motivazione, perché secondo me quel percorso in meno di tre mesi non si riesce a completarlo, a meno che non si possa magari dedicarcisi full time.

Diciamo che man mano che lo inizi è una curva in crescita esponenziale. Perché tu ti accorgi che le cose possono funzionare e non vedi l'ora di metterle in pratica e quindi acceleri questo tuo investimento in termini di tempo. Questo è quello che mi sento di consigliare. Ovviamente è faticoso e quindi non è un reddito che arriva senza sforzi e senza impegno. Servono delle capacità, però in realtà si è veramente molto aiutati. Poi bisogna anche dire... Io ho detto alcune cose che mi hanno aiutato ma devo dire anche cose in cui io sono deficitario. Per esempio, io sono una persona che non è social, e quindi io un po' per i tempi, un po' per disciplina, sono riuscito veramente pochissime volte a partecipare alle coaching call, e quando vi ho partecipato ho visto che erano utilissime.

Però in realtà, proprio perché ho superato velocemente la parte dell'infrastruttura, sono riuscito a partire in maniera pressoché autonoma. Però quella parte lì delle coaching call ha un valore incredibile. Quindi chi ha magari difficoltà proprio nella parte infrastrutturale può trovare un aiuto valido e concreto, perché i coach li ho sentiti, hanno una preparazione eccellente. Di conseguenza non ci si ferma di fronte a un problema tecnico legato all'informatica.

Proprio no, sono importanti. Ovviamente puoi trovare le registrazioni poi nell'archivio anche se non riesci a partecipare.

In effetti lo usate più così che in modalità live, nel senso che quando avevo bisogno di qualcosa le ho cercate nell'archivio e ho trovato le risposte che cercavo. Perché mi era praticamente impossibile parteciparvi live.

Devo dire che intanto ti ringrazio per il tempo che hai dedicato a me e a questa intervista...

Figurati, grazie a voi.

...perché ci hai raccontato la tua esperienza, proprio come ti sia stata d'aiuto l'Accademia. Siamo proprio felici, al di là dei risultati tangibili, anche di averti dato questa spinta, questa voglia di trovare la tua strada. Quindi ti auguriamo di continuare così e andare avanti.

Se c'è qualsiasi altra cosa che vuoi aggiungere io ti lascio la parola volentieri.

Devo dire che una delle cose che è successa con Unger Academy è che dopo anni e anni ho creato il mio profilo Facebook. Era un metodo per accedere all'assistenza dei coach e mia moglie è contenta, così mi può aggiungere tra gli amici.

Il minimo indispensabile!

Abbiamo detto tutto. Direi che io non posso che essere felice di aver fatto questa iniziativa e devo essere sincero, io continuerò ad investire in questa direzione. Parlando con l'Academy, so che ci sono altri percorsi formativi che reputo molto interessanti, a cui compatibilmente coi miei tempi parteciperò a breve.

Ti aspettiamo! Quindi quando vuoi puoi continuare con noi la tua formazione. Grazie ancora, grazie a tutti per aver seguito l'intervista e alla prossima.

Grazie Valeria e buon trading a tutti!

 

Vuoi più aiuto? Prenota oggi la tua consulenza GRATUITA con il nostro team!

Definiremo una strategia che ti permetterà di avere tutto quello che ti serve per guadagnare costruendo e operando il tuo portafoglio di strategie automatizzate... Rispondi a qualche domanda nel nostro questionario e poi scegli giorno e ora più adatti a te.

PRENOTA ORA LA TUA CONSULENZA STRATEGICA >>

Andrea Unger

Ciao, sono Andrea Unger, Trader professionista dal 2001 e unico a vincere per ben 4 volte il Campionato del Mondo di Trading con denaro reale.

Grazie a questi risultati sono spesso invitato come relatore in convegni in Europa, Stati Uniti e Asia. 

Sono inoltre autore di diversi libri, tra cui il primo in Italiano sulla Gestione del Rischio nel Trading, tradotto anche in Cinese e Inglese.

Metto a disposizione decenni di esperienza, di prove, di vittorie e sconfitte con le quali ho ideato un metodo scientifico, sistematico, replicabile e universale con cui, in soli 4 anni, più di 1.000 trader sono riusciti a rendersi autonomi.

Devi sapere infatti che gli studi dimostrano che solo il 25% dei trader guadagna, ma di questi ben il 90% lo fa con il trading sistematico...

Come mai allora i formatori insegnano quasi sempre solo il trading discrezionale? 

Non ti insegno a diventare ricco in poco tempo, ti insegno una professione che, con il duro lavoro, la passione, e sufficienti capitali potrebbe diventare la tua principale fonte di reddito.