Tutto quello che devi sapere sull’analisi tecnica – Guida per trader 2022

CONTENUTI

    Anche se sei un completo principiante nel mondo del trading, avrai probabilmente già sentito parlare di analisi tecnica. E se ti sei già informato un po’ più a fondo avrai notato che ci sono opinioni molto discordanti a riguardo. 

    C’è infatti chi afferma con entusiasmo che l’analisi tecnica sia la disciplina che ogni trader dovrebbe imparare ad utilizzare per garantirsi risultati incredibili sui mercati. 

    Altri invece la ritengono una materia che non offre alcun vantaggio competitivo ai trader, e che quindi andrebbe evitata completamente. 

    In questo articolo proveremo come sempre a trovare un equilibrio tra queste visioni estreme. Vedremo cosa sia effettivamente l’analisi tecnica, quali sono i diversi approcci e gli strumenti che la caratterizzano e infine cercheremo di capire quanto importante sia l’analisi tecnica per avere successo nel mercato. 

    Cos’è (e cosa non è) l’analisi tecnica

    L'analisi tecnica viene utilizzata per identificare operazioni di trading tramite l'analisi statistica di prezzi e volumi di mercato

    Alla base di questo approccio vi è la filosofia che un trader possa sfruttare la conoscenza del passato per meglio interpretare il presente. Ad esempio, se un titolo manifesta determinati comportamenti per un tempo prolungato, allora è ragionevole aspettarsi che continuerà a farlo anche in futuro.   

    La controparte dell’analisi tecnica è l’analisi fondamentale, che non si focalizza su prezzi e volumi ma cerca piuttosto di misurare il valore di un titolo sulla base dei risultati aziendali, come fatturato e margini di profitto. 

    Approccio bottom up e top down 

    Nell’ambito dell’analisi tecnica esistono approcci differenti.  

    L’approccio top down consiste nell’individuare singole opportunità a partire da una visione globale. 

    Un trader che opera con un approccio top down considera il quadro generale della situazione, analizzando i fattori macroeconomici in gioco e cercando di intuire come questi possano riflettersi nel mercato.  

    In secondo luogo, il trader osserverà le performance del settore specifico e userà queste conoscenze per trarre conclusioni riguardo al titolo oggetto della sua analisi. 

    Per contro, l’approccio bottom up tenta di intuire le performance future di un titolo tramite l’analisi di quell’azienda specifica e il confronto con il resto del settore.  

    Alcuni concetti fondamentali dell’analisi tecnica 

    Grafici 

    I grafici sono uno degli strumenti più importanti per un trader, dato che permettono di avere una panoramica dell’andamento dei mercati e quindi di prendere decisioni informate per il futuro. 

    Esistono diversi tipi di grafici, tra cui grafici lineari, a barre e a candele giapponesi. In analisi tecnica, questi grafici vengono analizzati grazie a strumenti come gli indicatori

    Indicatori 

    Gli indicatori analizzano i dati storici per prevedere come si comporterà il prezzo di uno strumento finanziario in futuro. Nel momento in cui si realizzano determinate condizioni di mercato, gli indicatori inviano al trader segnali di entrata o di uscita

    Esistono molti tipi di indicatori, ognuno con i suoi pro e contro. 

    Price action 

    Abbiamo già accennato l’importanza del prezzo all’interno dell’analisi tecnica. Vi è addirittura un’espressione, “il prezzo sconta tutto”, che fa riferimento al fatto che il prezzo di un titolo contenga tutte le informazioni necessarie per operare con successo.  

    La price action non è altro che lo sviluppo del prezzo di uno strumento finanziario osservato nel corso del tempo.  

    Trend analysis 

    I trend sono gli squilibri tra domanda e offerta che contribuiscono a portare più in alto o più in basso il prezzo di un titolo. Alcuni trader preferiscono strategie trend following, ossia strategie che mirano ad assecondare i movimenti del trend, mentre altri preferiscono operare in direzione contraria rispetto al trend. 

    Supporti e resistenze 

    I livelli di supporto e di resistenza sono individuati proprio grazie all’analisi dei trend. Il supporto è un livello dove ci si aspetta che l’andamento al ribasso dei prezzi si interrompa. La resistenza rappresenta invece il contrario, ossia il livello in corrispondenza del quale ci si aspetta uno stop al movimento rialzista dei prezzi.  

    Naturalmente i livelli identificati come supporti e resistenze non rappresentano certezze assolute, quanto piuttosto delle soglie che si sono rivelate generalmente efficaci in passato. 

    Ipercomprato e ipervenduto  

    Un titolo viene considerato ipercomprato quando il suo prezzo ha subito un forte aumento e ci si aspetta che ne consegua un periodo di discesa o di consolidamento

    Al contrario, si parla di ipervenduto quando il prezzo di uno strumento finanziario ha subito un forte ribasso e ci si aspetta un periodo di risalita o di accumulazione

    Per individuare questi livelli si utilizzano alcuni indicatori, ad esempio l’RSI (Relative Strength Index). Più il valore dell’RSI si avvicina a 100, più il mercato è in condizioni di ipercomprato. Viceversa, più l’RSI si avvicina a 0, più il mercato è in condizioni di ipervenduto. 

    Vale la pena utilizzare l’analisi tecnica?

    Se hai già letto altri articoli del nostro blog, forse avrai visto che noi della Unger Academy ci affidiamo al trading sistematico e non all’analisi tecnica. Questo perché il trading sistematico ci consente di automatizzare le nostre strategie, limitare l’impatto delle emozioni sulla nostra operatività e passare meno tempo di fronte al monitor

    Tuttavia, siamo ben consapevoli delle potenzialità dell’analisi tecnica. Per questo, testiamo le formule base e gli strumenti dell’analisi tecnica all’interno dei nostri trading system, scremando ciò che funziona da ciò che non produce risultati. Abbiamo anche uno spazio digitale presso ilGiornale.it, dove pubblichiamo articoli in cui documentiamo i nostri risultati. 

    Per riassumere le nostre opinioni in merito all’analisi tecnica, il nostro obiettivo è utilizzare alcuni aspetti dell’analisi tecnica all’interno del trading sistematico. Riteniamo infatti che applicare un approccio sistematico alle formule base dell’analisi tecnica possa rivelarsi molto utile ed interessante. 

    Conclusione 

    Speriamo con questo articolo di averti aiutato a chiarirti le idee riguardo l’analisi tecnica.

    Naturalmente per ogni concetto citato nei paragrafi precedenti si potrebbero scrivere interi libri, ma un buon punto di partenza per continuare ad approfondire è il nostro articolo sugli indicatori, che come già accennato sono utilizzati anche da noi all’interno dei nostri trading system.