Mercati: Bitcoin torna a 48.000$!?

di Andrea Unger

Vuoi più aiuto? Prenota oggi la tua consulenza GRATUITA con il nostro team!

Definiremo una strategia che ti permetterà di avere tutto quello che ti serve per guadagnare costruendo e operando il tuo portafoglio di strategie automatizzate... Rispondi a qualche domanda nel nostro questionario e poi scegli giorno e ora più adatti a te.

PRENOTA ORA LA TUA CONSULENZA STRATEGICA >>

Tra i movimenti di mercato più importanti ai quali abbiamo assistito questa settimana troviamo il calo del mercato azionario, sia americano che europeo, la crescita dei future energetici e il rimbalzo del Bitcoin.

Se vuoi saperne di più su come si sono mossi i mercati questa settimana, guarda il nostro resoconto!

Trascrizione

 

Ciao ragazzi da Alessandro Ntanos e bentornati a questo nuovo appuntamento con l'analisi dei mercati.

Questa settimana abbiamo visto dei movimenti principalmente riguardanti il mercato azionario americano. Vediamo qui il Nasdaq, che ha perso nell'ultima settimana circa il 4,5% seguito dall'EuroStoxx, quindi l'indice dei 50 titoli più capitalizzati europei, dove vediamo dei rendimenti negativi intorno al 3%. Stesso concetto anche per il DAX e l'S&P500.

Quindi in questo caso vediamo che le borse americane questa settimana sono scese anche di più rispetto agli indici azionari europei, forse anche a causa del grande rally che c'è stato nell'ultimo anno dopo la pandemia.

Andando avanti, vediamo che gli indici obbligazionari sono piuttosto stabili, anche se in un'ottica di ribasso. Vedete che i rendimenti a un anno, ma anche a 3 mesi e a un mese, sono tutti negativi.

Gli energetici invece stanno continuando la loro crescita. Vediamo qui l'RBOB Gasoline, che sarebbe il future sul prezzo della benzina, che come abbiamo saputo anche dai telegiornali è alle stelle.

Anche il Natural Gas sta salendo parecchio. Vedete qui dei rendimenti nell'ultimo mese di oltre il 20%.

Altro da segnalare questa settimana... I metalli sono stati piuttosto piatti quindi possiamo anche non parlarne. Il Lean Hogs ha avuto un'ottima settimana con rendimenti di oltre il 10%, a differenza dei suoi compagni di settore, il Live Cattle e il Feeder Cattle, che invece hanno avuto rendimenti negativi.

Rendimenti positivi anche per alcune delle principali Soft Commodities, come per esempio il Caffè e soprattutto il Cotone, che ha raggiunto dei prezzi molto elevati.

I Cereali possiamo dire che sono piuttosto misti, con rendimenti tra il -3 e il +4%.

E per finire le valute, anch'esse poco mosse, e soprattutto il Bitcoin, che nell'ultima settimana ha fatto registrare una sorta di rimbalzo, possiamo dire così, con un +11% negli ultimi 5 giorni.

Per quanto riguarda invece i rollover, per la prossima settimana non abbiamo nulla all'orizzonte. Il prossimo mercato da rollare sarà il Crude Oil, che come sapete scade mensilmente, e quindi intorno diciamo già a venerdì prossimo, e gli inizi della settimana dopo la prossima, potremo iniziare a pensare di effettuare il rollover su questo mercato.

Ciao a tutti.

 

Vuoi più aiuto? Prenota oggi la tua consulenza GRATUITA con il nostro team!

Definiremo una strategia che ti permetterà di avere tutto quello che ti serve per guadagnare costruendo e operando il tuo portafoglio di strategie automatizzate... Rispondi a qualche domanda nel nostro questionario e poi scegli giorno e ora più adatti a te.

PRENOTA ORA LA TUA CONSULENZA STRATEGICA >>

Andrea Unger

Ciao, sono Andrea Unger, Trader professionista dal 2001 e unico a vincere per ben 4 volte il Campionato del Mondo di Trading con denaro reale.

Grazie a questi risultati sono spesso invitato come relatore in convegni in Europa, Stati Uniti e Asia. 

Sono inoltre autore di diversi libri, tra cui il primo in Italiano sulla Gestione del Rischio nel Trading, tradotto anche in Cinese e Inglese.

Metto a disposizione decenni di esperienza, di prove, di vittorie e sconfitte con le quali ho ideato un metodo scientifico, sistematico, replicabile e universale con cui, in soli 4 anni, più di 1.000 trader sono riusciti a rendersi autonomi.

Devi sapere infatti che gli studi dimostrano che solo il 25% dei trader guadagna, ma di questi ben il 90% lo fa con il trading sistematico...

Come mai allora i formatori insegnano quasi sempre solo il trading discrezionale? 

Non ti insegno a diventare ricco in poco tempo, ti insegno una professione che, con il duro lavoro, la passione, e sufficienti capitali potrebbe diventare la tua principale fonte di reddito.