Mercati: Dollaro sempre più forte, Indici azionari in rialzo, rimbalzo in vista per le Crypto?

di Francesco Placci

Vuoi più aiuto? Prenota oggi la tua consulenza GRATUITA con il nostro team!

Definiremo una strategia che ti permetterà di avere tutto quello che ti serve per guadagnare costruendo e operando il tuo portafoglio di strategie automatizzate... Rispondi a qualche domanda nel nostro questionario e poi scegli giorno e ora più adatti a te.

PRENOTA ORA LA TUA CONSULENZA STRATEGICA >>

Anche questa settimana notiamo una prevalenza di mercati in ribasso. Sono infatti molti i settori a mostrare rendimenti negativi, dai bond ai metalli, dai cereali agli energetici (fatta eccezione per il Natural Gas che è salito dell'8%).

Tra i pochi settori positivi troviamo gli indici azionari, con un interessante rimbalzo del Nasdaq che ha sfiorato il +4%, e chiusure in rialzo sia per le borse americane che per quelle europee.

Rendimenti positivi anche per le criptovalute, con il Bitcoin che riprende a salire superando quota 21.000$.

Per saperne di più su come si stanno muovendo i mercati e sull'andamento della volatilità, non perderti la nostra panoramica settimanale.

Buona visione!

Trascrizione

Ciao ragazzi e benvenuti a tutti. Sono Francesco Placci, responsabile R&D qui alla Unger Academy, e questa è la chiacchierata che facciamo tutti i fine settimana circa l'andamento dei mercati.

Anche questa settimana abbiamo una netta prevalenza di segni rossi e quindi ribassi per le maggiori asset class, con l'unica eccezione o quasi degli indici azionari.

Questa settimana al momento il Nasdaq guadagna più del 4%. Un po' meno bene il Mini S&P con +1,90%. Positive anche le Borse europee.

Contestualmente vediamo un calo di volatilità nell'ultimo periodo, quindi un'oscillazione (soprattutto è ben visibile dai range giornalieri) che tende a ridursi nel breve periodo. Ovviamente però questo livello di volatilità rimane comunque elevato su un orizzonte temporale di un anno.

Passando al mercato obbligazionario, vediamo un ribasso dei principali future obbligazionari. In particolare vediamo in questo momento il T-Bond perdere un 1,40%.

È stata una settimana negativa, comunque l'impressione è che questi sottostanti stiano cercando una sorta di inversione rispetto ovviamente all'andamento decisamente molto più ribassista dei mesi precedenti.

Passando invece al mercato energetico, vediamo tutti i derivati del petrolio scendere, in particolare ad esempio l'RB, -8% questa settimana, e il Crude Oil -4,30%. In controtendenza troviamo invece il prezzo del Natural Gas, che sale di un 8% questa settimana. Ovviamente sappiamo che l'andamento dei prezzi di questo sottostante è strettamente legato al conflitto tra Russia e Ucraina.

Male poi tutto il settore dei metalli, che sono in forte trend ribassista ormai da diversi mesi, direi quasi da ormai un anno, con l'unica eccezione del platino. Vediamo anche il rame e l'oro. È abbastanza accentuato l'andamento ribassista di questa asset class.

Molto bene il Lean Hogs, +6% questa settimana.

Abbiamo le soft commodity che mostrano dei rendimenti misti, principalmente negativi a dire il vero. Per esempio Succo d'arancia e Cotone, che erano saliti tanto nei giorni scorsi, stanno perdendo oltre il 5%, così come pure anche il Caffè.

Tutti negativi i prezzi dei cereali, con i maggiori ribassi che si concentrano sul Bean Oil, -7%. Abbiamo un -5% sulla soia, quindi male anche questa asset class e, tutto sommato, mi viene da dire soprattutto con riferimento al prezzo del grano, questo non è una nota negativa perché conosciamo tutti la situazione di scarsità di questi beni di prima necessità. Quindi è un ribasso che direi che è più che salutare.

Interessante andare a vedere anche l'andamento delle valute. In particolare è evidente la forza del dollaro contro tutte le altre valute.

In particolare vediamo l'euro-dollaro che in questo momento vale 1,0196, quindi una discreta discesa da venerdì scorso ad oggi, un -2,70, ed è un movimento veramente degno di nota sulle valute, perché solitamente la volatilità di questa asset class è molto più contenuta.

Passando infine al Bitcoin, abbiamo +10%. Una nota di risveglio per le criptovalute. Siamo ovviamente a livelli ancora molto bassi: 21.210 in questo momento. Però negli ultimi giorni si è notata una sorta di reazione un pochino su tutte le criptovalute. Vediamo se effettivamente abbiamo toccato il fondo.

Per quanto riguarda infine la struttura della volatilità a termine sugli indici azionari, vediamo in questo grafico appunto gli indici di volatilità sull'SPX. Siamo in contango, quindi situazione di normalità.

Vi ricordo che contango significa che la volatilità misurata sul breve termine, che è rappresentato da questa linea bianca, il Vix a 9 giorni, poi abbiamo il Vix a 30, ecc. fino ad arrivare a Vix ad un anno... La volatilità di breve periodo è più bassa di quella di lungo periodo, e questa è la struttura caratteristica dei mercati azionari in assenza di turbative.

Quindi al momento la struttura s termine della volatilità non desta alcun tipo di preoccupazione nonostante tutto sommato il valore del Vix si trova oggi a 25,74 in questo momento, che non è tra i valori più bassi. Siamo più o meno a metà del range degli ultimi mesi.

Passiamo ora al calendario dei rollover. Per la prossima settimana abbiamo due rollover in scadenza, in particolare il Vix future in data 13 e il Crude Oil in data 15.

Ok ragazzi, prima dei salutarvi ricordo a tutti voi se siete interessati al trading sistematico che avete a disposizione una risorsa veramente molto utile. Vi lascio il link in descrizione. Attraverso questo link potrete accedere ad una presentazione gratuita di Andrea Unger, l'unico vincitore per ben quattro volte del Campionato Mondiale di Trading con soldi reali, che vi introdurrà al suo metodo di trading, il Metodo Unger appunto. Potrete inoltre ottenere il best seller "Il Metodo Unger" coprendo solo le spese di spedizione e tanto altro ancora. Quindi ragazzi mi raccomando dategli un'occhiata.

Per oggi è tutto.

Vi chiedo di lasciare un Like al video se vi è piaciuto e di iscrivervi al nostro canale.

Un saluto a tutti e alla prossima da Francesco Placci.

Vuoi più aiuto? Prenota oggi la tua consulenza GRATUITA con il nostro team!

Definiremo una strategia che ti permetterà di avere tutto quello che ti serve per guadagnare costruendo e operando il tuo portafoglio di strategie automatizzate... Rispondi a qualche domanda nel nostro questionario e poi scegli giorno e ora più adatti a te.

PRENOTA ORA LA TUA CONSULENZA STRATEGICA >>

Francesco Placci

Ciao sono Francesco Placci, trader  professionista dal 2005 grazie all'approccio sistematico ai mercati. 

Le mie competenze spaziano dal trading sui future su indici ai bond, dalle azioni alle commodity, con un focus particolare sulla volatilità e sulle opzioni, che ritengo essere tra gli strumenti più versatili e affascinanti a disposizione di noi trader.

Dopo un'esperienza presso primari istituti di credito italiani, in cui ho appreso le basi della finanza istituzionale, ho intrapreso con successo e soddisfazione personale la carriera di trader indipendente.

Fondatore di Algoritmica.pro, dal 2019 entro a far parte di Unger Academy come responsabile della ricerca e sviluppo.