Mercati: Energetici e Metalli in rialzo - Continua il deprezzamento del dollaro

di Andrea Unger

Vuoi più aiuto? Prenota oggi la tua consulenza GRATUITA con il nostro team!

Definiremo una strategia che ti permetterà di avere tutto quello che ti serve per guadagnare costruendo e operando il tuo portafoglio di strategie automatizzate... Rispondi a qualche domanda nel nostro questionario e poi scegli giorno e ora più adatti a te.

PRENOTA ORA LA TUA CONSULENZA STRATEGICA >>

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da rendimenti positivi sulla maggior parte dei mercati. 

L'azionario ha finalmente ripreso a salire, con l'S&P500 e il Nasdaq che hanno registrato rialzi fino a 5 punti percentuali e una significativa riduzione della volatilità a breve termine. Continuano a salire anche i bond, i metalli e i bovini.

In calo invece alcune soft commodities, come il cotone e lo zucchero, e il comparto dei cereali. Debole anche il dollaro, che si deprezza contro tutte le altre valute.

Per saperne di più su come si stanno muovendo i mercati e sull'andamento della volatilità, non perderti la nostra panoramica settimanale.

Buona visione!

Trascrizione

Ciao ragazzi, io sono Davide Tagliabue e siamo qui insieme, come sempre nel fine settimana, a fare un po' il punto dell'andamento dei mercati di questa settimana.

Bene, partiamo subito dai rendimenti dell'azionario americano che, come potete vedere, stanno vivendo un rimbalzo negli ultimi 4-5 giorni che addirittura si aggira intorno al 5% sia per lo Standard and Poor's 500 che per il Nasdaq. Sembrerebbe essere un ritracciamento. Speriamo non sia il tipico rimbalzo cosiddetto "del gatto morto" in un bear market.

Per quanto riguarda il mercato obbligazionario, invece, abbiamo il trentennale che sembra perseguire in questo trend iniziato ormai nell'ultimo mese.

Molto bene anche il decennale che persegue nello stesso trend.

Per quello che riguarda invece i mercati degli energetici, il Crude Oil segna un +7%, tornando quasi ai livelli subito dopo lo scoppio del conflitto tra Ucraina e Russia.

Rendimenti molto elevati anche per l'Heating Oil, che si ritrova ancora in salita verso i massimi di periodo.

Per quello che riguarda invece il mercato dei metalli, sta continuando anche qui un trend rialzista. Meno pronunciato rispetto a quello dell'ultima settimana ma come vedete in netta ripresa rispetto ai minimi toccati a metà maggio.

Positivo nel breve periodo il mercato dei bovini, delle carni, ma comunque rimane negativo nel lungo periodo. Vediamo questo rimbalzo, avvenuto anch'esso in prossimità di metà maggio.

Per quanto riguarda invece le soft commodities, abbiamo rendimenti più o meno variegati. Vorrei citare solo l'Orange Juice, che fa segnare un +5% solo questa settimana, portandosi anche lui a livelli molto elevati nell'ultimo periodo.

Per quanto riguarda invece il mercato dei cereali, abbiamo rendimenti pressoché negativi, ad eccezione della Soia che solo ieri ha segnato un forte rialzo tornando sui suoi massimi storici post-conflitto Ucraina con la Russia.

In ultimo le valute, che continuano anche loro l'ascesa dopo i minimi storici. Quindi abbiamo un deprezzamento del dollaro rispetto a tutte le altre principali valute, dallo Yen fino all'Austalian Dollar.

E in ultimo, il mercato delle criptovalute. Il Bitcoin, in particolare, vede un trading range iniziato ormai da inizio maggio che presenta una volatilità piuttosto bassa e contenuta per questo tipo di mercato.

Diamo un'occhiata anche alla struttura a termine della volatilità. Questo rialzo degli ultimi giorni fa decrescere notevolmente la volatilità di breve termine, ma vediamo che l'effetto è seguito anche dalla volatilità più lunga.

Il Vix, che si trovava ormai in pianta stabile nell'ultimo periodo sopra i 30 punti, adesso è tornato sotto i 26 punti.

Concludiamo come sempre con il calendario dei rollover, che prevede il roll sul Bund a fine settimana, insieme a tutte le valute presenti sul mercato americano, quindi dall'Australian Dollar, passando dal British Pound, fino al Franco Svizzero.

Bene, come sempre prima di salutarvi volevo lasciarvi un piccolo consiglio, suggerimento. Se avete bisogno di qualche aiuto per iniziare ad investire sui mercati in maniera sistematica, allora vi consiglio di cliccare il link che trovate qui sotto, che vi porterà ad una pagina dove potrete trovare risorse molto utili. Da lì infatti potrete registrarvi ad una presentazione gratuita tenuta da Andrea Unger, oppure ottenere il nostro libro best seller, "Il Metodo Unger", coprendo solo le spese di spedizione. Potrete anche infine prenotare una call con un membro del nostro team per ottenere una consulenza strategica, naturalmente anche questa gratuita.

Vi ricordo infine di registrarvi al canale, così sarete prontamente avvisati quando pubblicheremo dei nuovi video e dei nuovi contenuti.

Grazie e a presto!

Vuoi più aiuto? Prenota oggi la tua consulenza GRATUITA con il nostro team!

Definiremo una strategia che ti permetterà di avere tutto quello che ti serve per guadagnare costruendo e operando il tuo portafoglio di strategie automatizzate... Rispondi a qualche domanda nel nostro questionario e poi scegli giorno e ora più adatti a te.

PRENOTA ORA LA TUA CONSULENZA STRATEGICA >>

Andrea Unger

Ciao, sono Andrea Unger, Trader professionista dal 2001 e unico a vincere per ben 4 volte il Campionato del Mondo di Trading con denaro reale.

Grazie a questi risultati sono spesso invitato come relatore in convegni in Europa, Stati Uniti e Asia. 

Sono inoltre autore di diversi libri, tra cui il primo in Italiano sulla Gestione del Rischio nel Trading, tradotto anche in Cinese e Inglese.

Metto a disposizione decenni di esperienza, di prove, di vittorie e sconfitte con le quali ho ideato un metodo scientifico, sistematico, replicabile e universale con cui, in soli 4 anni, più di 1.000 trader sono riusciti a rendersi autonomi.

Devi sapere infatti che gli studi dimostrano che solo il 25% dei trader guadagna, ma di questi ben il 90% lo fa con il trading sistematico...

Come mai allora i formatori insegnano quasi sempre solo il trading discrezionale? 

Non ti insegno a diventare ricco in poco tempo, ti insegno una professione che, con il duro lavoro, la passione, e sufficienti capitali potrebbe diventare la tua principale fonte di reddito.