Mercati: Gli Indici Azionari continuano a salire (+14% per il Nasdaq in un solo mese!)

di Francesco Placci

Vuoi più aiuto? Prenota oggi la tua consulenza GRATUITA con il nostro team!

Definiremo una strategia che ti permetterà di avere tutto quello che ti serve per guadagnare costruendo e operando il tuo portafoglio di strategie automatizzate... Rispondi a qualche domanda nel nostro questionario e poi scegli giorno e ora più adatti a te.

PRENOTA ORA LA TUA CONSULENZA STRATEGICA >>

Tra i movimenti di mercato più interessanti di questa settimana troviamo il rialzo degli indici azionari, che come di consueto ha portato ad un abbassamento della volatilità storica.

Positivi anche i future obbligazionari, i metalli e le carni. Per quanto riguarda le valute, Eurodollaro sempre ai minimi e Bitcoin sempre ai massimi.

Vuoi saperne di più su come si sono mossi i mercati questa settimana?

Allora non perderti questo video! 

 

Trascrizione

Ciao ragazzi e benvenuti! Io sono Francesco Placci, responsabile R&D per la Unger Academy, e questa è la solita chiacchierata sull'andamento dei mercati.

Che cosa è successo nel corso dell'ultima settimana? Vi ho già preparato il grafico. Mettiamolo a candele perché sicuramente rende di più l'idea. A inizio ottobre, il Nasdaq si trovava sui minimi a seguito di questo ribasso di 4.400 punti circa, e oggi ci troviamo a 16.400 punti. 2.000 punti di rialzo in un mese. Parliamo di un 14% di risalita in un arco temporale brevissimo. E non è soltanto il Nasdaq che ha avuto una reazione di questo tipo. Guardiamo anche il Mini S&P 500. Anche lui una salita veramente esplosiva. E gli indici europei sono stati al passo. Questo è l'EuroStoxx, guardate anche in questo caso il numero di barre verdi. Infine abbiamo il Dax, che è rimasto un po' più indietro ma anche lui si trova su massimi storici.

Di positivo assieme al rialzo degli indici abbiamo anche il rialzo delle obbligazioni, dei future obbligazionari e dei bond in generale, che ha fatto molto bene ai nostri modelli di asset allocation che proprio per questo motivo (il rialzo delle azioni e il rialzo dei bond) stanno facendo molto bene. In questo grafico vediamo il T-bond. Guardate, l'ultima gamma di rialzo è veramente notevole. Lo stesso vale anche per gli altri future obbligazionari, il decennale americano e il Bund tedesco.

Per quanto riguarda invece gli altri settori abbiamo gli energetici, che hanno preso una pausa nella salita che li accompagna ormai da diversi mesi. Vediamo in questo grafico il Crude Oil. In controtendenza il Natural Gas questa settimana.

Non c'è molto da segnalare sui metalli, rendimenti positivi.  Così come vediamo rendimenti positivi sulle carni. Per quanto riguarda le Soft Commodities sappiamo che si trovano in un trading range ormai da diversi mesi. I rendimenti sicuramente interessanti li vediamo sul Cotone, che questa settimana ha rotto i recenti massimi. Infine abbiamo rendimenti contrastati anche sui Cereali.

Le valute sono quasi totalmente negative con un Eurodollaro che è ancora in discesa. Si trova sui minimi da parecchio tempo a questa parte.

Diamo infine un'occhiata al mercato delle criptovalute rappresentato in questo grafico dal Bitcoin. Lo vediamo intorno ai massimi storici. Recentemente li ha bucati di poco per poi ritornare in compressione. Vediamo se seguirà un'ulteriore ondata di rialzo nei prossimi mesi verso fine anno.

Contestualmente al rialzo degli indici azionari notiamo, come di consueto, una volatilità che si riduce. In questo caso parliamo di volatilità storica misurata come deviazione standard, e la vediamo sui minimi di parecchio tempo. Vediamo i percentile di volatilità calcolati sul breve termine veramente a livelli bassissimi. Ma anche su un orizzonte temporale maggiore di un anno vediamo che ci troviamo veramente a livelli molto bassi.

Sul fronte invece della volatilità implicita, abbiamo una volatilità che è in laterale nel corso degli ultimi 5 giorni ma si attesta, come possiamo vedere dal VIX, sempre su livelli molto bassi.

La struttura a termine della volatilità, che è rappresentata in questo grafico dagli indici di volatilità sull'SPX, è in completo contango, che è la struttura tradizionale che mostrano i mercati azionari quando siamo in fase di bull market. Quindi al momento gli operatori non mostrano segnali di preoccupazione circa il futuro andamento dei mercati.

Calendario dei rollover. La prossima settimana ci avviciniamo al first notice day per quanto riguarda il Cacao, il Cotone e il Caffè, e quindi saranno da rollare questi future. E ci avviciniamo anche alla data di scadenza del contratto sul Crude Oil, il 19/11, quindi verso venerdì della prossima settimana si potrà già effettuare il rollover. Così come ci avviciniamo alla scadenza del VIX future.

Ragazzi se qualcuno di voi vuole saperne di più su cosa facciamo qui alla Unger Academy, e su come insegniamo a fare trading ai nostri studenti seguendo il metodo dell'unico 4 volte campione del mondo di trading Andrea Unger, vi invito a guardare il video, il webinar gratuito per il quale vi lasceremo un link in descrizione.

E infine mi raccomando, se avete domande o curiosità potete tranquillamente lasciare un commento. Vi risponderemo e magari ci fornirete qualche spunto interessante per nuovi contenuti video.

Per questa settimana è tutto. Ciao ragazzi, alla prossima!

 

Vuoi più aiuto? Prenota oggi la tua consulenza GRATUITA con il nostro team!

Definiremo una strategia che ti permetterà di avere tutto quello che ti serve per guadagnare costruendo e operando il tuo portafoglio di strategie automatizzate... Rispondi a qualche domanda nel nostro questionario e poi scegli giorno e ora più adatti a te.

PRENOTA ORA LA TUA CONSULENZA STRATEGICA >>

Francesco Placci

Ciao sono Francesco Placci, trader  professionista dal 2005 grazie all'approccio sistematico ai mercati. 

Le mie competenze spaziano dal trading sui future su indici ai bond, dalle azioni alle commodity, con un focus particolare sulla volatilità e sulle opzioni, che ritengo essere tra gli strumenti più versatili e affascinanti a disposizione di noi trader.

Dopo un'esperienza presso primari istituti di credito italiani, in cui ho appreso le basi della finanza istituzionale, ho intrapreso con successo e soddisfazione personale la carriera di trader indipendente.

Fondatore di Algoritmica.pro, dal 2019 entro a far parte di Unger Academy come responsabile della ricerca e sviluppo.