Notizie sui mercati: Scende il Natural Gas, rimbalzano gli Indici Azionari e il Bitcoin

di Francesco Placci

Vuoi più aiuto? Prenota oggi la tua consulenza GRATUITA con il nostro team!

Definiremo una strategia che ti permetterà di avere tutto quello che ti serve per guadagnare costruendo e operando il tuo portafoglio di strategie automatizzate... Rispondi a qualche domanda nel nostro questionario e poi scegli giorno e ora più adatti a te.

PRENOTA ORA LA TUA CONSULENZA STRATEGICA >>

Tra gli eventi più importanti della settimana appena trascorsa troviamo il calo del prezzo del Natural Gas (sia americano che europeo) e il rimbalzo degli indici azionari, che dopo tre settimane di ribasso finalmente chiudono in positivo.

Degne di nota anche la ripresa del Bitcoin e la risalita dei metalli, sebbene questo mercato continui a mostrare una certa debolezza.

Rendimenti positivi anche per il mercato dei cereali, con prezzi in aumento in particolare per il grano.  

Per saperne di più su come si stanno muovendo i mercati e sull'andamento della volatilità, non perderti la nostra panoramica settimanale.

Buona visione! 😎

Trascrizione

Ciao ragazzi, benvenuti! Io sono Francesco Placci e questa è la solita chiacchierata dei fine settimana circa l'andamento dei mercati.

È stata una settimana, possiamo dire, con luci e ombre sui mercati. Ci sono aspetti positivi, come il rimbalzo degli indici azionari, che sembravano destinati a continuare nel loro ribasso, nel ribasso che è stato intrapreso nelle ultime tre settimane.

Abbiamo un mercato obbligazionario tutto sommato abbastanza stabile.

Abbiamo un ribasso importante del prezzo del Natural Gas sia americano che europeo.

Abbiamo poi una risalita dei prezzi dei metalli che comunque continuano a rimanere in downtrend.

E un rialzo, questo ovviamente è un aspetto negativo, dei prezzi dei cereali ma comunque siamo ancora a livelli abbastanza bassi, non paragonabili allo scoppio della crisi dovuta alla guerra tra Russia e Ucraina.

Ma andiamo con ordine. Partiamo come di consueto dagli indici azionari.

In questo grafico vediamo il Nasdaq, che questa settimana guadagna l'1,40% circa in questo momento.

Positivo anche il Mini SP, +1,70%.

E anche le Borse europee Eurostoxx e Dax, anche se con rendimenti più modesti.

Vediamo che negli ultimi giorni, negli ultimi tre giorni, il mercato azionario è riuscito a fare tre giorni consecutivi di rialzo, quasi una rarità direi di questi tempi, ma comunque il trend di fondo è fondamentalmente ancora ribassista.

Per quanto riguarda la volatilità, vediamo che siamo su livelli molto bassi rispetto agli ultimi sei mesi.

Ma se andiamo ad allargare l'orizzonte temporale andando indietro anche di un anno, vediamo che tutto sommato il livello attuale di volatilità è abbastanza significativo.

E questa è la fotografia che vale più o meno per tutti gli indici.

Per quanto riguarda i bond vediamo una certa stabilità. Ancora ribassi ma tutto sommato contenuti per il T-Bond, perché perde lo 0,49%, il decennale americano -0,12%.

Peggio il Bund, il decennale europeo, che al momento perde l'1%.

Vediamo poi prezzi stabili anche per il petrolio, sostanzialmente poco variato dalla scorsa settimana, quindi sia petrolio che i suoi derivati.

Mentre invece come nota positiva vi voglio far vedere il ribasso del 13% del Natural Gas.

Sappiamo quanto i costi dell'energia impattino sull'economia e quindi sicuramente questa è una nota positiva.

Voglio farvi vedere anche l'andamento del prezzo del gas europeo, che è in forte discesa a partire diciamo dal 26 di agosto sino ad oggi.

Quindi da 325...33 scusate euro a megawattora fino a 207,50.

Abbiamo poi un segnale di vita dal mercato dei metalli che comunque, nonostante i rialzi della settimana, rimane un mercato debole.

Guardiamo i rendimenti a un anno, a tre mesi e a un mese. Vediamo tutti i rialzi questa settimana, tranne che diciamo sull'oro, i cui prezzi sono rimasti abbastanza stabili.

Nulla da segnalare di particolare sul mercato delle carni.

Per quanto riguarda le soft commodity vediamo il succo d'arancia che storna dai massimi che aveva raggiunto la settimana scorsa.

Abbiamo anche il cotone, che è un'altra commodity che ha guadagnato tantissimo assieme al succo d'arancia nell'ultimo anno, anch'essa che mostra rendimenti negativi, -3,50 in questo momento.

Salgono i cereali, in particolare il grano, +6,86% questa settimana. Ma come vi ho già fatto vedere si tratta di prezzi che tutto sommato sono tornati in linea ai livelli pre-crisi, quindi nulla di particolarmente preoccupante da un punto di vista macro.

In merito invece all'andamento delle valute, abbiamo un Euro-Dollaro che recupera qualcosa nei confronti... Un Euro scusate che recupera qualcosa nei confronti del dollaro.

E così vale anche per tutte le altre valute, Yen escluso.

Infine un segnale di vita anche dal Bitcoin, che oggi mostra una bella barra rialzista. Vediamo se sarà un fuoco di paglia.

Per il momento questi livelli hanno tenuto, i minimi recentemente toccati. Vediamo se, a seguito di questo consolidamento, il prezzo del Bitcoin e delle criptovalute in generale riuscirà ad invertire il trend di fondo che è al momento spiccatamente ribassista.

Diamo ora uno sguardo anche all'andamento della volatilità implicita.

In questo grafico vediamo il Mini SP 500 come indice con al di sotto i vari indici di volatilità. Quindi Vix, Vix a 9 giorni, Vix a 3 mesi, a 6 mesi e a un anno.

E vediamo che al momento ci troviamo in pieno contango, ossia la volatilità di breve è più bassa della volatilità di lungo termine, il che sta ad indicare una sorta di normalità, un'assenza di turbative sui mercati azionari.

Veniamo ora ai rollover in previsione per la prossima settimana.

Vi ricordo che settimana prossima avremo il terzo venerdì del mese, ossia la scadenza dei future sugli indici azionari.

Gli americani che, abbiamo già rollato, e già dal 13 della prossima settimana sarà possibile effettuare il rollover sul Dax e sull'EuroStoxx con qualche giorno di anticipo rispetto alla scadenza.

Infine, il 14 è la data consigliata per effettuare il rollover sul Vix. E il 15 la data consigliata per il Crude Oil Future.

Ok ragazzi, anche per oggi è tutto. Ricordo però a tutti voi che se siete interessati al trading sistematico avete la possibilità, cliccando sul link in descrizione, di visionare una presentazione gratuita di Andrea Unger attraverso la quale vi introdurrà al suo metodo di trading, il Metodo Unger appunto, che gli ha consentito di vincere per ben quattro volte il Campionato mondiale di trading con denaro reale.

Avrete inoltre la possibilità di ottenere, coprendo solamente le spese di spedizione, il best seller "Il Metodo Unger" oppure di prenotarvi per una consulenza strategica gratuita con uno dei nostri tutor.

Ragazzi è veramente tutto! Vi ricordo di iscrivervi al canale e attivare la campanellina e di lasciare un like se il video vi è piaciuto.

Vi do appuntamento alla prossima. Un saluto a tutti e un buon fine settimana.

Vuoi più aiuto? Prenota oggi la tua consulenza GRATUITA con il nostro team!

Definiremo una strategia che ti permetterà di avere tutto quello che ti serve per guadagnare costruendo e operando il tuo portafoglio di strategie automatizzate... Rispondi a qualche domanda nel nostro questionario e poi scegli giorno e ora più adatti a te.

PRENOTA ORA LA TUA CONSULENZA STRATEGICA >>

Francesco Placci

Ciao sono Francesco Placci, trader  professionista dal 2005 grazie all'approccio sistematico ai mercati. 

Le mie competenze spaziano dal trading sui future su indici ai bond, dalle azioni alle commodity, con un focus particolare sulla volatilità e sulle opzioni, che ritengo essere tra gli strumenti più versatili e affascinanti a disposizione di noi trader.

Dopo un'esperienza presso primari istituti di credito italiani, in cui ho appreso le basi della finanza istituzionale, ho intrapreso con successo e soddisfazione personale la carriera di trader indipendente.

Fondatore di Algoritmica.pro, dal 2019 entro a far parte di Unger Academy come responsabile della ricerca e sviluppo.